La dieta metabolica è un regime alimentare molto particolare messo a punto da un medico canadese di origini italiane, Mauro di Pasquale.

La dieta MetabolicaIn questo tipo di regime alimentare l’obiettivo è quello di modificare il metabolismo permettendo una perdita di peso veloce ed efficace: per questo motivo, così come è capitato ad altre diete del momento, che seguono i dettami della moda, anche per la dieta metabolica vi sono le scuole di pensiero disponibili ad accogliere questo regime e scuole di pensiero che, invece, sono assolutamente contrarie ad esso.

La dieta metabolica parte dal presupposto che il nostro corpo sia come una macchina in grado di funzionare sia a benzina che a metano: in questo caso, la benzina sarebbe rappresentata dai carboidrati, mentre il metano dai grassi, laddove l’uomo è abituato ad utilizzare maggiormente ad utilizzare i primi, e finendo con l’accumulare i secondi. Accumulando i grassi nel nostro serbatoio, finiamo con il prendere più energia di quanto non dovremmo, e alla lunga ingrassiamo.

Il sistema ideato dal dottor di Pasquale è quello di abituare il nostro organismo ad introdurre progressivamente più metano e meno benzina (più grassi e meno carboidrati), costringendo il nostro metabolismo ad una trasformazione che, alla lunga, ci porterà a perdere peso.

Perché è pericolosa come dieta

Il principio fondamentale della dieta Metabolica è quello della conversione di utilizzo dei substrati energetici: secondo il regime alimentare ideato e prodotto dal dottore canadese Mauro di Pasquale – che sta riscuotendo, peraltro, un certo successo – si possono perdere chili a tempo indeterminato raggiungendo l’obiettivo della trasformazione metabolica in favore di migliori e maggiori capacità di bruciare i grassi.

Ciò avviene quando il nostro corpo, abituato ad assumere carboidrati, inizia ad alimentarsi prevalentemente di grassi, attingendo energia dalle riserve lipidiche: ciò dovrebbe permettere di bruciare velocemente i grassi, anche quelli immagazzinati in passato e, quindi, di dimagrire.

Naturalmente, però, non tutti sono d’accordo con lui. La dieta metabolica è molto pericolosa perché iperproteica, iperlipidica, ipoglucidica e chetogenica: ciò significa che assumiamo più grassi e proteine di quanto dovremmo, e meno vitamine, fibre e carboidrati di quello che è il nostro fabbisogno energetico.

Una dieta iperproteica e che abbia anche un eccesso di grassi è molto pericolosa anche dal punto di vista della salute, perché bisogna ricordare che i grassi – le uova, i formaggi, gli insaccati, il burro, la maionese – sono molto pericolosi perché aumentano i livelli di colesterolo e di trigliceridi nel sangue: affatto indicata per le persone che soffrono di ipertensione e di altre problematiche ad essa collegate.